• Come preparare le conserve sott’olio

Come preparare le conserve sott’olio

L’autunno è la stagione in cui solitamente ci si dedica alla preparazione delle conserve sott’olio da gustare a tavola nel corso dei mesi a seguire. Si tratta di una pratica molto diffusa in cucina praticamente da sempre (in passato non esistevano frigoriferi) e che unisce l’utile al dilettevole: la conservazione sott’olio di ortaggi e verdure oltre ad essere uno dei metodi più collaudati per prolungare la vita degli alimenti, conservandone tutta la freschezza anche a distanza di un anno, permette di non sprecare il raccolto.

La buona riuscita di una conserva necessita di un’ottima qualità delle materie prime: scegliete verdura che sia prive di macchie e ammaccature, né troppo matura, né troppo acerba. In questo modo, infatti, la conserva rimarrà ricca di sapore nel corso dei mesi e consentirà di portare a tavola ingredienti freschi e inalterati. Fondamentale sarà anche l’uso di un buon olio extravergine di oliva, che si presta molto bene alla conservazione di tanti altri alimenti, come le cipolline, i peperoni, i funghi e gli ortaggi, destinati a diventare saporitissimi contorni sempre pronti all’uso, anche per cene da organizzare last-minute.

Se avete intenzione di dedicarvi alla realizzazione di conserve sott’olio di verdure, lavate e tagliate gli ortaggi da conservare e ricopriteli di sale. La salatura per strati delle verdure permetterà la fuoriuscita dell’acqua di vegetazione (e con essa degli eventuali sapori più amari) dall’ortaggio. Affinché il risultato finale sia perfetto, lasciate riposare per una notte riponendo la ciotola in frigorifero. L’indomani sciacquate le verdure sotto l’acqua corrente, strizzate a dovere il preparato e disponetelo a strati nei vasetti contenenti olio e gli aromi che preferite

Visto che non vanno sottovalutati i rischi del preparare in casa le conserve sott’olio, indispensabile è sterilizzare i barattoli e i tappi, magari lasciandoli bollire in acqua calda per circa 30 minuti, così come facevano in passato le nostre nonne.

Terminata la fase di disposizione delle verdure, coprite l’ultimo strato con abbondante olio extravergine di oliva e chiudete il vasetto. Lasciate riposare per una notte in un luogo buio, fresco e asciutto e il giorno dopo controllate che il livello di olio non si sia abbassato; nel caso in cui la verdura affiorasse, rabboccate con dell’altro olio. Per godere a pieno di tutta la bontà delle vostre conserve sott’olio, consigliamo di aspettare almeno un mese prima di consumarle e, una volta aperto, riporre il vasetto in frigorifero controllando sempre che il livello dell’olio sia sufficientemente alto.


Conserviamo il sapore dell’orto e del mare.

Artigiana Sud Srl
Via Acquavitari, 33/35 - 84018 Scafati (SA)
tel +39 0818592683 fax +39 0818592091
info@artigianasud.it
P. IVA 03348210653


Informativa estesa cookie policy

seguici
WordPress Lightbox Plugin