• Orti urbani, la nuova tendenza del Km 0

Orti urbani, la nuova tendenza del Km 0

Quella degli orti urbani è la nuova tendenza che in città coinvolge, giorno dopo giorno, sempre più persone intenzionate ad investire positivamente il proprio tempo libero.
Progetto didattico rivolto alle scuole, occasione per socializzare, momento di integrazione o appuntamento fisso mirato a ridisegnare l’immagine del proprio quartiere, in Italia questi piccoli spazi che sorgono in periferia o all’interno dei palazzi del centro città si stanno diffondendo a macchia d’olio, su iniziativa dei cittadini che si sono riuniti in associazioni o che, semplicemente, condividono gli spazi condominiali.
Solo in Campania, volendo rendere l’idea della portata del fenomeno, gli orti urbani sono oltre 1000, e occupano diversi lotti in appezzamenti di terreno di tutta la regione che, altrimenti, resterebbero inutilizzati.

Più kilometro zero di così non si può!

La possibilità di dare una nuova vita agli spazi abbandonati è il motore che anima i tanti soggetti coinvolti, ma quello degli orti di quartiere non è un progetto che si lega unicamente all’urbanistica.
Negli orti urbani si coltiva la bellezza dei luoghi e quella dei gesti. In questi luoghi si condividono idee, si impara la stagionalità dei prodotti, si tramandano antichi saperi e si diffonde la conoscenza dei metodi di coltivazione sostenibile. Ecco perché in questi spazi si radunano gli studenti, i professionisti, gli immigrati e gli anziani che abitano il quartiere. Tutti possono fare qualcosa per migliorare l’integrazione e la coesione sociale, oltre alla qualità della vita collettiva.

Ritrovarsi per coltivare questi piccoli appezzamenti, condividendo gli spazi condominiali e fornendo una soluzione a chi, alla ricerca di alimenti salutari, è sempre attento alla provenienza del cibo che acquista.  L’orto urbano è questo, ma non solo: si tratta di un fenomeno che facilita la diffusione di metodi di coltivazione sostenibili, mette in luce l’importanza di combattere lo spreco di cibo e generare circuiti virtuosi di economia solidale, favorisce il recupero della biodiversità.
Un’idea nuova, insomma, che mette insieme tanti buoni propositi e pratiche che si fondano in nome della sostenibilità.


Conserviamo il sapore dell’orto e del mare.

Artigiana Sud Srl
Via Acquavitari, 33/35 - 84018 Scafati (SA)
tel +39 0818592683 fax +39 0818592091
info@artigianasud.it
P. IVA 03348210653


Informativa estesa cookie policy

seguici
WordPress Lightbox Plugin